Login | Crea un account

Terremoto News: PAOLO ZACCAGNINI: “ROBERTO CIOTTI NON È MAI CAMBIATO. ROMANO ERA, ROMANO È RIMASTO”

Articolo ricavato da: PAOLO ZACCAGNINI: “ROBERTO CIOTTI NON È MAI CAMBIATO. ROMANO ERA, ROMANO È RIMASTO”

Pubblicato Da: dagospia.com - Thursday, 2 January

Paolo Zaccagnini per Dagospia - http://modestproposalz.blogspot.it

E' morto a 60 anni il piu' bravo, noto e schivo bluesman italiano, il romano, della Garbatella, Roberto Ciotti. 60 anni 45 dei quali, almeno, passati con la chitarra in mano. A diffondere la "musica del diavolo", nata dagli schiavi americani che coglievano il cotone nel sud degli Stati Uniti d'America.Roberto Ciotti

Con Roberto, D'Agostino, lo conoscevamo da ragazzi poi le nostre strade si erano divise ma il rispetto nei suoi confronti non era venuto mai meno. No, il successo, piu' fuori Italia che all'estero, non lo aveva cambiato affatto. Romano era e romano restava. Orgoglioso di esserlo.

Come un'altro nostro comune amico, Renato Fiacchini, in arte Zero, il nosto Renatino. Lo avevano paragonato, tanto per aprire la bocca e dare un'ora d'aria al cervello, a Eric Clapton ma il suo stile era molto piu' alle radici del blues, non avava mai avuto il tocco unico di Eric "Manolenta" Clapton anche se era ricercava la sensibilita' della nota e non la velocita' stratosferica che tanto piace oggi.

Per anni aveva avuto problemi con la droga ma non...


Leggi l'articolo: completa...

Share |